Blogpesca
  • Categorie

  •  

    Nencini Sport!! più di 1500 articoli per 50 discipile diverse prezzi favolosi
  • Pagine

  •  

  • Aiutaci

  • Vuoi farti publicita' GRATIS? Vuoi inserire le tue migliori CATTURE?

    allora inviaci una mail all'indirizzo.....

    mailonpix.com

    « Pescare nel Porto | Home | La Coffa »

    Pescare a Foce Verde

    By Alessio | Agosto 20, 2008

    pontile.jpgSottocosta da Sabaudia verso Anzio il fondale e’ fango fino a circa Torre Astura, zona in cui si trovano alcune formazioni rocciose, poi, procedendo verso Anzio, diventa sabbia fino alla scogliera di fronte al faro.
    Piu’ a largo ( da 2 a 6 Nm) si trovano, quasi in tutta la zona, ampi tratti con fondale fango/sabbia e scogli sparsi,molto adatti a bolentino.
    Tra Sabaudia e Foce Verde ( Centrale Nucleare) si trova una ampia zona di ripopolamento realizzata, da oltre 10 anni, immergendo grandi quantita’ di tubi in cemento che hanno dato ottimi risultati sia per il pesce di tana che di passo.
    Si ricordi ( vedi Sabaudia, ) che la zona e’ poligono militare con navigazione interdetta nei giorni feriali fino a circa 6 Nm dalla costa.I limiti di tale zona sono, approssimemente, indicati nella cartina.
    I migratori (Tonnetti,Lampughe,Scombri) seguono una rotta parallela alla costa, prevalentemente in una fascia tra le batimetriche -60 mt e -120/130 mt.
    Lungo la direttrice Anzio - Ponza a distanza dalla costa di oltre 12 Nm si puo’ tentare a Pesci Spada con coffa a galla ( attenzione alle normative).

    Rio Martino - Foce Verde

    Tutta la costa e’ ottima per Marmore e Serra, anche da riva ( Vedi Pesca delle Marmore, Pesca del Serra, Pesca del Serra da riva).
    In particolare le spiagge in corrispondenza del lago di Fogliano ( il primo che si incontra provenendo da Anzio) sono adatte per il Serra da riva con il metodo della teleferica, utilizzando come esca le Anguilline, reperibi in un allevamento della zona.
    In corrispondenza della Nucleare ( ben riconoscibile per due ampie costruzione una delle quali semisferica) si trova un piccolo pontile in ferro, ormai in disuso, che si protrae fino a circa 5-6 mt di fondo.
    La zona e’ ottima per le Orate da terra con Bolognese e Bigattino (l’esca deve essere a 1-2 cm dal fondo).
    L’accesso al pontile e’ vietato ma vale la pena di tentare, anche se occasionalmente si viene allontanati.

    Foce Verde (secca)

    Di fronte a Foce Verde, quasi in linea con le costruzioni della Nucleare, a circa 4 Nm dalla costa si trova una secca, su fondale tra -45 mt e -49 mt, chiamata lo Sperone ( vedi piantina precedente).
    Molto produttiva a bolentino in primavera per gli ultimi Fraolini e Gallinelle, i primi Scombri e qualche Orata.
    Due punti particolarmente buoni sono :
     * Caduta da -30 mt a -40 mt in coordinate 41°20,8′N 12°46,2′E ( il punto e’ tra la secca di Foceverde, descritta nell’itinerario seguente, e lo Sperone).
     * Base della caduta, particolarmente frequentata da Faolini, in coordinate 41°20,7′N 12°47,7′E su batimentrica -40 mt.
    La zona si presta alla pesca con la Coffa, innescata con Sarde se si tiene in acqua poche ore o con Seppie tagliate a strisce se si lascia in pesca tutta la notte

    [vai: charterpesca]

    Topics: Itinerari |

    Comments